Vai alla pagina con l'elenco degli e-book dell'autore       Vai alla pagina con l'elenco dei libri cartacei dell'autore

Guido Pagliarino  Il Vero e Il Verosimile - Racconti - Libro ed E-book pubblicati da Tektime

Leggi la presentazione        Leggi la recensione di Pasquale Matrone sulla rivista "La Nuova Tribuna Letteraria"     Leggi la recensione di  Franco Cortese sulla rivista "Talento" numero unico anno 2018

  Vedi il libro nella traduzione in lingua spagnola, anch'essa pubblicata da Tektime

Alcune tra le librerie dove è in vendita quest'opera:








Libro Cartaceo Editore Tektime ISBN
9788873043300






E-book Editore Tektime ISBN  
979788873043294

Amazon.it

Libreria Universitaria

Giunti al Punto

La Feltrinelli

Barnes & Noble

UB!K

Dove sono in Italia le Librerie UB!K (anzitutto, ma non solo, in città piccole e medie)

 

 

 

 

 

 

 

iTunes Apple

Amazon.it

Giunti al Punto

LibrerieCoopBOOKREPUBLIK

iBS

Mondadori Store

Hoepli.it

La Feltrinelli

Google Play

Kobo.it

Tektime BookStore

OmniaBUK

Euronics

Libro CO.Italia

 

 

IV DI COPERTINA (Presentazione)          TOP

Sette racconti, tutti ambientati nel corso degli ultimi decenni dello scorso millennio: In “Polvere per costruire montagne” seguiamo un giovane apprendista industriale erede, o presunto tale, d’uno stabilimento per la produzione di giocattoli e prodotti per modellismo, nell’Italia del boom economico dei primi anni ‘60, che si scontra con pregiudizi e cattiverie, con false apparenze e la megalomania altrui. Ne “Il Vero e il Verosimile” incontriamo le vicissitudini familiari drammatiche e insieme grottesche d’un uomo che, secondo alcuni, è un farabutto, per altri è invece, addirittura, un santo. In “La perdita” osserviamo le fasi tragicomiche della disavventura d’un modesto pensionato alle prese con un’irrefrenabile perdita idrica nel locale che, angosciosamente, vorrebbe affittare per arrotondare la sua magra pensione. “La Verità, il suo nemico e padre Paul” considera che non in tutti i conventi si può vivere sempre e soltanto in pace e preghiera, soprattutto se entrano in gioco, a un certo punto, rapporti di lavoro e sindacali. “La Ragione dei Segni” vuol dimostrare la grande importanza di certe piccole coincidenze, di quelle apparenti casualità che possono modificare radicalmente una vita; e non diversamente è per il successivo racconto “Cane fantasma”; infine, nel breve ”Il bene di Médeia” ci veniamo a trovare fra realtà e sogno a occhi aperti, altalenantesi forse per alienazione mentale forse, chissà, in vista d’uno scopo che supera i confini del mondo materiale.

 

 

 

TOP