|  Pagina Opere del Sito giallo poliziesco   |    Pagina Opere del Sito Letterario Generale   |    Vai alla presentazione di quest'opera

ARTICOLO SENZA FIRMA (MA DEL DIRETTORE ANTONIO SCACCO) SU "FUTURE SHOCK" n. 72 giugno 2016   RELATIVO AL ROMANZO DI GUIDO PAGLIARINO, "IL TERRORE PRIVATO, IL TERRORE POLITICO" (con accenni ad altre sue opere)

da FUTURE SHOCK - giugno 2016 n. 72 (nuova serie) p. 79

IL TERRORE PRIVATO IL TERRORE POLITICO, romanzo.

"I nostri lettori conoscono Guido Pagliarino per il suo romanzo di fantascienza .”Svolte nel tempo” (2011), in cui dei crononauti terrestri hanno la presunzione di mettersi al posto di Dio, cercando, con l'ausilio della smisurata potenza tecnologlca in loro possesso, di mutare il destino di Tinno, un Pianeta di Alfa Centauri. Meno nota è, forse, la sua vena giallo—politica, da cui sono scaturiti romanzi come “Le indagini di Giovanni Marco cittadino romano” (2006), “Il mostro a tre braccia e I satanassi di Torino” (2009) e “Vittorio il barbuto” (2010). Ad essi bisogna aggiungere “Il terrore privato, il terrore politico” (2012), in cui un poliziotto ottantaduenne ormai in pensione, Vittorio D’Aiazzo, indaga su omicidi che sembrano l’opera di un sadico assassino seriale o quali sacrifici al diavolo di una delle sette sulfuree che infestano Torino, ma che potrebbero avere una matrice politica oppure terroristica. Alla fine il D’Aiazzo troverà la soluzione, ma un attimo solo dopo aver risolto il caso, finirà ucciso dall’ assassino. La vicenda è narrata in flash back da Ranieri Velli, amico di D'Aiazzo e suo collaboratore in diverse indagini. Fa da sfondo alla trama un’ltalia in cui, come si legge in quarta di copertina, “si sono già persi, in gran parte, gli ideali filosofico-sociali e teologico-religiosi valendo ormai per moltissimi la regola del "faccio quanto mi pare purché mi sembri utile”, mentre sono verticalmente aumentate le minacce, gl'insulti e le aggressioni fisiche per i più futili motivi e in tanti un amore sfrenato per gli animali domestici ha sostituito quello per il prossimo». Per l’attitudine di Pagliarino a mettere al centro della sua narrativa l'interiorità dei suoi personaggi, i suoi romanzi si possono definire «gialli umanistici» incentrati come sono sul valore morale e culturale del singolo essere umano, qualità che postula il cosiddetto "diritto naturale" e lo speculare "dovere" verso il prossimo, sull'assioma dell'esistenza di principi etici immutabili ed eterni, contro il soggettivismo morale oggi imperante.

Porgiamo all’amico Guido i più fervidi e sinceri auguri di un gratificante successo."


( Nota dell'autore: I libri citati sono tutti anche in e-book: http://www.pagliarino.net/e-books_pagliarino_pag_generale.htm e qui trovate, in particolare, la pagina del romanzo “Il terrore privato, il terrore politico”: http://www.pagliarino.net/e-books_GDS_Terror_priv_terr_polit.htm ).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seconda edizione in e-book riveduta e variata dall'autore

Copertina degli e-book

 

 

Puoi acquistare questo e-book in formato EPUB su Kobo

Puoi acquistare questo e-book in formato MOBI Kindle su Amazon

Puoi acquistare questo e-book in formato MOBI Kindle su Giunti al Punto

 

 

 

Seconda edizione cartacea riveduta e variata dall'autore

Copertina Seconda Edizione printed by CreateSpace

 

 

Puoi acquistare la seconda edizione del  volume cartaceo su Amazon

Puoi acquistare la seconda edizione del  volume cartaceo su Giunti al Punto

Puoi acquistare la seconda edizione del  volume cartaceo su CreateSpace

Puoi acquistare la seconda edizione del  volume cartaceo su Barnes&Noble

Prima edizione cartacea (fuori catalogo)

 

Copertina Prima Edizione GDS